20 ott 2015

Work In Progress • Reazioni

...
Ha le labbra dischiuse: sono gonfie e arrossate. Guardo la sua lingua accarezzarle lentamente come se le stesse preparando.
Le sue iridi sono completamente dilatate al punto che è difficile vederne il colore. Lentamente cerca di trattenere sempre di più il respiro. Sembra che sorseggi l'aria.
La sua espressione è pura meditazione, concentrazione, attesa. A un soffio dalla mia carne sento il calore umido della sua bocca. Soffermandosi mi fissa in attesa del mio permesso, diligente e educata come sempre. Le faccio un sorriso appena accennato, in segno di assenso e con adorazione mi dona la sua bocca. La scopo, la faccio mia.
La mia carne dura le sbatte sulla lingua sempre più in fondo fino a non lasciarle via di scampo.
È in apnea, piena del mio odore, della mia carne. Mugola, lecca, succhia senza mai distogliere lo sguardo dai miei occhi.
Quanto era bello vedere il mio cazzo sparire tra le sue labbra ingorde!
In fine socchiude gli occhi mentre riverso in lei, fiotti di seme caldo. Mi inghiotte soddisfatta per il dono ricevuto, nel momento in cui la sua lingua guizza sulla cappella per raccogliere l'ultima goccia di seme.
Cazzo non ne ha mai abbastanza!

E.H.©2015 CC-BY-NC-ND #Work In Progress • Reazioni