19 feb 2015

Drop


Scivolava, scivolava lenta.
Sembrava che seguisse un percorso noto, ma non era così, il suo scivolare era dato solo dalla forza di gravità che la trascina verso il basso.
Dietro di se lasciava una scia umida, come se fosse la bava di una lumaca.
La luce la trapassava rendendola caleidoscopica, mentre il colore del vetro cercava di integrarla a se.
La sua lentezza ormai era un flusso continuo, inesorabile.
Da grande che era, si sfiniva sempre di più.
Lenta e sempre più piccola seguiva le curve del bicchiere.
Il suo lento peregrinare arrivò a destinazione sul tavolo, creò una piccola pozza lucida.
Ed era solo una goccia.


E.H. ©2015 CC-BY-NC-ND