03 feb 2015

3 Febbraio 2015


Eccoci arrivate... anche quest'anno è passato.

Non certo in modo indenne, anzi forse è stato tra i più
caotici di tutti quelli che hai passato.
Sì gira come ti rigira erano sempre quarantaquattro... un giorno bello, un giorno brutto, un giorno ricco di gioia, un giorno così pieno di dolore da non vedere l'ora che arrivasse il giorno dopo.
Tutto questo tempra, distrugge ma fa anche rinascere.
Ma da quella benedetta montagna russa della vita non vuoi proprio scendere.
Stai in prima fila per sentire il vento che arruffa i capelli sciolti, e se per un attimo ti lascia senza respiro... beh ormai tu hai ricominciato a respirare quindi niente più apnea!
Si dice che se esprimi un desiderio soffiando le candeline della torta per il tuo compleanno, quello si avvera... beh abbiamo da spegnere 45 candeline...
sai quanti se ne possono avverare?

E come sempre tanti auguri Emily, dalla tua "te" perché siamo le due metà di una persona incasinata a mille.

Milena

E.H. ©2015 CC-BY-NC-ND