09 ago 2014

Creative Writing... Lavori in corso - Scrittori in cerca di stile #2

Creative Writing # 2 - Sgarbi e il cambio di sesso.


Dopo una notte tormentata, ti svegli infastidito dal sole che entra dalle persiane... Ti precipiti giù dal letto perché devi fare urgentemente la pipì.Vai al bagno e ci trovi Sgarbi che ti dice: occhio a come la fai. Il critico sparisce all'istante e nello specchio non vedi il tuo volto ma quello di un uomo. Racconta il cambiamento improvviso usando anche queste cinque parole: cinese, lucertola, quadrato, stile, bicchiere.





Ready-Made

Il sole filtra della persiana accompagnato dal chicchirichì di Osvaldo. Sopporto quel pollastro giusto perché l'oroscopo cinese dice che sono nata nell'anno del Gallo. Prima o poi finirà arrosto, almeno la cena sarà più decente di quella di ieri sera.
Ho la bocca che sa di zuppa di lucertola e per tutta la notte ho bevuto un bicchiere dopo l'altro d'acqua per alleviare la sete.
Corro in bagno in piena crisi urinaria ma trovo Sgarbi a far capolino dalla tazza che sibila:
«Occhio a come la fai!» Con lo sguardo seguo la direzione indicata dal suo indice.
«Oh, cazzo!» Non posso usare esclamazione migliore, da sotto la maglietta sbuca un 'coso' di dubbia provenienza, mi volto di scatto verso lo specchio, riflettendomi in un immagine che non mi appartiene.
Barba incolta, capelli spettinati e occhi rossi da post sbornia.
“Cazzo sono un uomo!” Non so se farmi prendere da un attacco di panico o no... anzi no, proprio non posso mi sto pisciando addosso e non la reggo più.
D'istinto prendo la bottiglia dello shampoo la vuoto e... “Che goduria! È proprio comodo 'sto coso'.”
Rido di gusto e in pieno stile Ready-Made, inizio a imbottigliare la mia "Pipì d'artista".
Con la coda dell'occhio vedo Sgarbi che si sfrega le mani un attimo prima di partire con una sua filippica sul concetto della mia azione da un punto di vista artistico:
«Con la presentazione di un oggetto d'uso comune, appropriatosi del patrimonio culturale dei neodadaisti, il creativo riporta in auge il tema centrare della ricerca di Pietro Manzoni. Esaltando così la figura dell'artista, che con la sua "Merda d'artista' svelò i meccanismi e le contraddizioni del sistema dell'arte contemporanea e dei primi anni sessanta.»
Dopo quest'esternazione fisso Sgarbi e gli rispondo scuotendo la testa:
«Visto che nel cesso ci sei tu... secondo te dovevo pisciare nel lavandino?»
Lui resta in silenzio per poi svanire, ed io perplessa/o tappo la bottiglia e prendo la carta igienica per pulirmi. Attentamente guardo uno strappo e riflettendo ne studio la forma.
«Cazzo! Mi dovrei chiedere perché sono un uomo e non perché lo strappo della carta igienica è rettangolare invece che quadrato.»

E.H.


Lavori in corso - Scrittori in cerca di stile * Facebook Group